Aspetto un bambino – viaggi sì viaggi no

23 maggio 2016

viaggiare in gravidanza

Quando si aspetta un bambino, il mondo si riempie improvvisamente di amici ma anche di perfetti sconosciuti incontrati per strada, pronti a dispensare consigli sui vari aspetti della dolce attesa, basati sulle loro esperienze personali o sul sentito dire. Il problema è che spesso questi consigli si contraddicono tra loro e creano solo tanta confusione.

Uno degli aspetti su cui ognuno sembra pensarla in modo diverso è la possibilità di viaggiare con pancione. Tra chi lo sconsiglia vivamente e chi invece ritiene che in gravidanza non serva privarsi di questo piacere, sembra non esserci una verità assoluta. Ovviamente ogni gestazione è a sé e alcune situazioni vanno gestite caso per caso, ma delle linee generali ci sono.

Entra subito nella sezione Aspetto un bambino e scoprirai tutte informazioni utili su ogni aspetto della gravidanza, divise per tematiche e periodi.

Viaggiare in gravidanza nel primo trimestre

Nei primi due mesi, ogni donna sperimenta sintomi diversi. Sia che soffriate di nausea e spossatezza o che vi sentiate piene di forze, l’importante è non affaticarsi troppo, evitando sforzi addominali e più in generale di portare pesi. È bene evitare lunghi viaggi, specialmente in auto, e di esporsi a temperature troppo alte. Un consiglio utile è quello di usare una protezione totale, per prevenire le macchie scure sulla pelle. L’aereo e la macchina sono sconsigliati in quanto aumentano il senso di nausea.

Viaggi nel secondo trimestre di gravidanza

Dal secondo trimestre, le controindicazioni a viaggiare diminuiscono, e dal quarto mese, sempre su parere medico, si può anche prendere l’aereo. È sempre bene però organizzare vacanze rilassanti, all’insegna di passeggiate e relax ed evitare sport estremi come windsurf, canoa ecc.

Viaggiare negli ultimi di mesi di gravidanza: come è meglio muoversi?

Dall’ottavo mese in poi, è sconsigliabile viaggiare in aereo, in quanto il volo potrebbe causare un distacco della placenta o sbalzi di pressione. Avvicinandosi il momento del parto, bisogna stare attenti a non farsi cogliere impreparati: in questo periodo, è meglio rilassarsi in casa in attesa del grande giorno.

Potrebbe interessarti anche: Primi mesi di gravidanza: scopri tutte ricette di bellezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *